Quando aiutare fa male? 3 Consigli per imparare ad aiutare il tuo prossimo nel modo migliore1 min di lettura

Ciao Mente Libera 🙂

Cosa significa aiutare l’altro? Secondo me, significa saper riconoscere il momento esatto in cui non è più necessario il nostro intervento, in modo che la persona affronti e superi grazie alle SUE capacità la difficoltà che ha di fronte.

Perciò la domanda giusta da farci è… LA TROVI ALL’INTERNO DI QUESTO VIDEO 😉
Guarda il video e poi torna a leggere.

 

 

Ora, come promesso, ecco 3 consigli pratici per imparare a aiutare meglio il tuo prossimo:

1. Posticipa più che puoi il tuo aiuto: lascia che trascorra del tempo in cui la persona prova a sperimentarsi da sola nella risoluzione del problema. Incoraggiala a riflettere e a credere nelle sue capacità, prima di offrire l’aiuto o la soluzione al problema.

2. Resisti alla tentazione del “soccorritore”: tieni ben a mente che il dolore a breve-termine molto spesso è l’unica strada per un guadagno a lungo-termine, perciò lascia l’altro libero di sbagliare tutte le volte che sarà necessario.

3. Non descriverti come un egoista: ricorda che attendere prima di intervenire non significa essere una persona egoista che pensa solo a se stessa, ma piuttosto (come hai visto nel video) dimostri di rispettare pienamente il diritto dell’altro ad imparare dal suo errore.

Ciao, Mente Libera 😉

Leave your thought